Centrifugare le verdure: i notevoli benefici per la tua salute

Gli estratti e i centrifugati di frutta e verdura sono buoni, colorati e freschi, ma sono soprattutto un concentrato di benessere, ricchi di importanti elementi benefici quali vitamine, sali minerali e antiossidanti.

Come centrifugare le verdure (nel modo corretto!)

Sebbene gli estratti e i centrifugati possano sembrare simili, e molto spesso si tende a confondere queste due preparazioni, vi sono invece tantissime differenze che li contraddistinguono.
Queste distinzioni sono collegate principalmente alle modalità di preparazione: per l’estratto si utilizza l’estrattore di succo a freddo, mentre per un centrifugato la centrifuga.

Il primo ha un sistema di estrazione che ti permette di avere un succo di qualità, senza alterare le proprietà di frutta e verdura; cosa che non è invece garantita con una centrifuga, che scalda il succo e fa perdere tutti i nutrienti.

La centrifuga, infatti, sminuzza frutta e verdura con lame ad alta velocità, sfruttando la forza centrifuga per separare il succo dalla polpa. L’estrattore, invece, agisce a bassa velocità e non utilizza lame, bensì spreme la frutta grazie ad un ingranaggio che si chiama coclea.
La lavorazione ad alta velocità, quindi anche ad alta temperatura, altera le componenti nutritive della materia prima e comporta un avanzamento rapido del processo ossidativo.

Il risultato finale, premesso che i succhi spremuti hanno sempre e comunque notevoli proprietà benefiche per il nostro organismo, è quello di un succo che con la centrifuga è più fluido e povero di nutrienti, mentre quello dell’estrattore risulta molto più corposo e ricco di tutte le sostanze benefiche contenute negli ingredienti utilizzati.

I benefici che riscontrerai centrifugando le verdure

I benefici che si possono ottenere centrifugando le verdure sono veramente tanti!

I succhi di verdura contribuiscono, nel tempo, ad aumentare nell’organismo i livelli di betacarotene, vitamina C ed E, selenio, acido folico, riducendo nel contempo lo stress ossidativo e l’omocisteina, amminoacido, quest’ultimo, che presente in alte concentrazioni nel sangue è spesso indice di carenze vitaminiche.

Le verdure sono anche efficaci nel contrasto alle infiammazioni intestinali momentanee o croniche che richiedono di eliminare o ridurre l’apporto di fibre e verdure dalla dieta, sono utili anche per reintegrare i sali minerali persi a causa di una forte sudorazione e, in ultimo, sono perfetti per integrare gli estratti a base di frutta per ridurre i quantitativi di zucchero assunti.

Ma non solo, le verdure sono ricche di sostanze antiossidanti, drenanti e riattivanti per il metabolismo. Assumendo maggiori quantità verdura grazie ai succhi, infine, potrai subito notare benefici per la tua pelle, per il peso corporeo e sull’aspetto di unghie e capelli.

verdure appena centrifugate in un succo

Come integrarli al tuo piano alimentare

L’assunzione quotidiana di un estratto è indubbiamente una buona abitudine! Ogni giorno dovremmo consumare, infatti, almeno 4/5 porzioni di frutta e verdura, ma difficilmente riusciamo a rispettare questa indicazione. Gli estratti diventano quindi un importante alleato per compensare le carenze derivanti dalla scarsa assunzione di questi alimenti, concentrando in unico succo la bontà, la freschezza e la naturalezza della frutta e della verdura che più ci piace.

Gli estratti sono inoltre altamente dissetanti e, soprattutto d’estate, aiutando a combattere la stanchezza e l’affaticamento derivante dal caldo. L’effetto drenante è un altro importante motivo per consumare un estratto al giorno, facilitando e velocizzando la diuresi e l’eliminazione dei liquidi in eccesso nel nostro corpo.[/vc_column_text]